Thailandia

Proposti dai nostri esploratori

Tour consigliati e viaggi in Thailandia

Cosa vedere durante un viaggio in Thailandia?

Una terra magica. Un viaggio da non perdere.

Un viaggio in Thailandia è uno dei sogni nel cassetto degli amanti dei viaggi in Asia. Un luogo incantato, magico, che unisce il bisogno di fare una vacanza con la voglia di affrontare un viaggio.

La Thailandia infatti offre la possibilità di poter spezzare il tempo tra queste due esigenze. Ma di preciso, cosa c’è da vedere in Thailandia?

C’è il mare della Thailandia, come quello di Phi Phi Island o delle coste del Sud, che offre la possibilità di starsene su spiagge da sogno, con sabbia bianchissima, acqua cristallina e con una folta vegetazione tropicale a fare da cornice in un’ambientazione da sogno.

C’è da vedere Bangkok, la “Città degli Angeli”, nella quale perdersi in mezzo alla frenesia dei suoi cittadini come una goccia d’acqua in un fiume. Inoltre ci sono da vedere anche le altre città, come Phuket, Chiang Mai e Chiang Rai.

Ci si può perdere tra le stradine a bordo dei tuk tuk, le tipiche ape-car thailandesi, e visitare i decoratissimi ed elaboratissimi Wat, ovvero i meravigliosi templi buddisti.

Ma la Thailandia è anche il paese del paese del sorriso. Qui infatti le persone sono molto disponibili, cordiali e gentili.

Per chi fosse alla ricerca di un paradiso naturale o magnifiche spiagge senza trascurare un pò di sano divertimento la Thailandia è il posto giusto. Una vita notturna frenetica e moderna vi aspetta!

viaggio-bangkok-thailandia

“Bangkok se l’è preso e non ve lo ridarà mai”, recitava un attore nel famosissimo “Una Notte da Leoni”.

Beh, state tranquilli, la realtà non è proprio così, ma ci va vicina: Bangkok vi restituirà al mondo, ma si terrà per sempre un pezzo del vostro cuore.

La capitale della Thailandia è una città meravigliosa, che guarda in Oriente per quanto riguarda antichità e tradizioni e occidente per quanto riguarda l’innovazione e l’evoluzione.

Bangkok offre le più disparate soluzioni per qualsiasi esigenza di un viaggiatore: divertimento, storia, arte, gastronomia, religione e chi più ne più ne metta. In questa città il traffico impazzito, la guida spericolata delle persone, i mille rumori, odori e sapori si armonizzano con la grande spiritualità del luogo. Un contrasto emozionante, che vi farà immergere in una realtà parallela, a tratti incomprensibile, sicuramente affascinante.

Tra le cose da non perdere a Bangkok sicuramente i Wat presenti, in particolare il Tempio del Buddha Smeraldo, che si trova all’interno del Grand Palace, il Wat Pho, dove potrete provare l’abilità dei massaggiatori di una delle scuole più antiche al mondo di massaggi e il Wat Arun, tempio in cima alla Montagna Dorata, di eccezionale bellezza. Sempre per quanto riguarda il turismo culturale, segnaliamo la Città Antica, il più grande museo a cielo aperto del mondo, e i mercati di Chatuachak, immenso, con i suoi quindici ettari di estensione, e di Taling Chan, famoso per essere un vero e proprio “mercato sull’acqua”.

Bangkok è anche una capitale piena di posti in cui potersi divertire, come lo Skyline di Bangkok celebre locale dove sono state girate alcune delle scene di “Una Notte da Leoni 2”; l’MBK, un centro commerciale di otto piani situato nel cuore di Bangkok e la Khao San Road, una strada piena zeppa di locali, bar, ristoranti e nightclub a prezzi molto moderati.

viaggio-in-thailandia

Ad 80 km da Bangkok, sorge l’antica capitale del Siam, Ayutthaya. Rasa al suolo dai Birmani nel XVIII Secolo, le rovine dell’antica città costituiscono oggi il Parco Storico di Ayutthaya, sito che vi consigliamo di andare a visitare, attorno al quale è stata costruita la città moderna. All’interno del Parco, patrimonio UNESCO, troverete le testimonianze dell’antico regno del Siam, con resti di palazzi, templi, murales e statue, per una full immersion nel passato della Thailandia.

Imperdibile è anche il Palazzo Reale Bang Pa-In, utilizzato come residenza estiva dai sovrani siamesi, il Wat Yai Chai Mongkhon, tempio buddista, e molti altri Wat da scoprire. Merita una visita anche il Thai Boat Museum, che vi mostrerà la storia dell’evoluzione delle imbarcazioni tipiche e non tipiche thailandesi.

Ayutthaya rappresenta quindi un autentico tuffo nel passato, ma con un occhio verso il presente di questa antichissima regione del sud-est asiatico.

Quasi tutte le escursioni che comprendono la visita di Ayutthaya terminano con una crociera sul fiume Chao Phraya che riporta i viaggiatori a Bangkok, consigliamo di farla. È un’esperienza davvero interessante e romantica!

viaggio-in-thailandia

Seconda per importanza dopo Bangkok, con la quale condivide l’elevato numero di Wat, Chiang Mai (letteralmente: Città Nuova) si trova nel nord della Thailandia, a ridosso delle montagne.

Lo stile degli Wat di questa città è molto diverso da quello dei Wat del resto della Thailandia, grazie all’abilità manifatturiera nel legno e nella pittura degli artigiani e degli artisti del passato. Ne segnaliamo tre da vedere: il Wat Chiang Man, il Wat Phra e il Wat Chedi Luang.

Per gli amanti della natura, consigliamo l’Elefant Nature Park, dove potrete scoprire tutto di questi splendidi animali e perfino interagire con loro direttamente e un’escursione nella Giungla adiacente alla città, dove oltre al trekking è possibile fare rafting, lanciarsi con le funi e arrampicarsi.

Infine, vi consigliamo una crociera sul fiume Ping, da cui potrete avere una stupenda panoramica della città e dello stile di vita dei suoi abitanti, e il Night Bazaar, dove troverete manufatti in legno, argento, ceramica e seta di altissima qualità e grande tradizione.

viaggio-in-thailandia

Prima di Chiang Mai, Chiang Rai era la città più importante del nord della Thailandia. Molto più piccola e meno estesa rispetto alle altre, Chiang Rai è perfetta per il trekking urbano, quindi perfetta per alternare la tipologia di passeggiata per gli amanti di quest’attività. Se invece non volete camminare, vi consigliamo di affittare uno scooter (10 euro al giorno), oppure di spostarvi con un tuk tuk, così potrete immergervi meglio nell’esperienza cittadina, che comunque è meno estrema rispetto a quella che vivreste a Bangkok.

Anche qui, segnaliamo alcuni Wat imperdibili, come il Wat Rong Khun, chiamato anche White Temple, dove al suo ingresso troverete una distesa di teschi e mani protese, decorate, che creano un’atmosfera surreale; il Wat Rong Sear Tean, conosciuto anche come Blue Temple; il Wat Phra Kaew; il Wat Ming Muang: il Wat Jet Yot e il Wat Huay Pla Kung con l’imponente Buddha Bianco che guarda la città dall’alto.

Da visitare anche il Baan Si Dum, che la popolazione ha costruito per raffigurare l’inferno.  Invece ai mercati notturni si può assaggiare le specialità locali, fare shopping e divertirsi in mezzo alle bancarelle. Anche qui c’è un Night Bazaar, che consigliamo di vedere.

Per gli amanti della natura, anche a Chiang Rai è possibile organizzare escursioni e i luoghi più interessanti da vedere sono il confine con il Myanmar, verso la zona del Triangolo d’Oro, il Singha Park, dove poter degustare del Thè appena raccolto, e i villaggi Karen dove poter osservare le famose donne-giraffa, chiamate così per via del loro lunghissimo collo frutto di anelli di ferro indossati fin da bambine.

viaggio-in-thailandia

Phi Phi Island è l’isola più conosciuta della Thailandia: metà principale di molti turisti. L’isola offre sia una moltitudine di servizi, sia angoli incantati e incontaminati.

In realtà, Phi Phi è composta da due isole: Koh Phi Phi Don e Kho Phi Phi Leh. Nella prima è concentrata la vita e il turismo, la seconda invece è un parco naturale, visitabile, famoso per aver prestato le sue spiagge al film “The Beach” con Leonardo Di Caprio. Si, è il teatro di quella laguna favolosa!

Phi Phi Don è comunque il punto di arrivo di tutti i turisti. Nel sud dell’isola, a Tong Say Bay troverete tutto quello che desiderate per il vostro soggiorno: hotel, ristoranti, spettacoli, locali e servizi.

Se invece cercate un paradiso isolato, il nostro consiglio è di andare a nord: è qui che si trovano i resort migliori.

Se siete amanti dello snorkeling bisogna andare a Kho Bida Nok: qui vi aspettano numerose specie di pesci e coralli che meritano un saluto.

viaggio-in-thailandia

Affacciata all’Oceano Indiano vi aspetta un’isola che è considerata “La Perla delle Andamane”: Phuket.

Ebbene, se cercate una destinazione per una villeggiatura in stile paradiso, qui vi aspettano numerosi resort, hotel sul mare, spiagge da sogno e una vita notturna molto movimentata.

Potrete scegliere tra spiagge incontaminate e altre piene di servizi e locali, potrete fare surf, snorkeling, kitesurf, kayak, affittare moto d’acqua, ammirare la barriera corallina e i pesci che vi nuotano intorno.

Per fare shopping vi consigliamo il mercato di Karon Beach e quello domenicale di Lard Yai; se invece aveste ancora sete di cultura, l’isola offre il Phuket Fantasea, meraviglioso parco culturale tematico, dove potrete assistere alle performances di acrobati, danzatori e animali ammaestrati come gli elefanti.

Un’occhiata la merita anche il Baan Telanka: si tratta di una casa… sotto sopra. L’unica cosa che vi diciamo è che l’entrata è dal tetto, non vogliamo rovinarvi la sorpresa!

Infine, sempre in tema sport, Phuket è famosa per le palestre di Thai Boxe. Appassionati e curiosi potranno vedere, in queste palestre, la vera passione che i thailandesi hanno per quello che è il loro sport nazionale.

viaggio-in-thailandia

Continuiamo quindi con le isole di maggiore fama della Thailandia parlandovi di Koh Samui. Quest’isola è nota per le sue spiagge di fine sabbia bianca e per l’acqua turchese, che rendono magica l’atmosfera del vostro soggiorno.

Anche qui ci sono diverse attività da fare, che comprendono lo sport, il naturalismo e la cultura.Se siete amanti del trekking, vi consigliamo di visitare le suggestive cascate di Na Muang ma anche una visita al Giardino Segreto di Buddha nascosto tra le montagne. Suggestivi sono i mercati che potrete incontrare, come quello del Fisherman Village o quello di Hua Tanon, dove oltre che i venditori e le classiche bancarelle, potrete incontrare artisti e performer che vi lasceranno a bocca aperta.Stesso effetto lo provocherà il Grande Buddha, alto dodici metri, che si può ammirare nella medesima spiaggia.

Se invece ci si vuole cimentare in una vera avventura, si può noleggiare una barca e recarsi ad ammirare le micro isole e la selvaggia natura tropicale che offre il parco nazionale Ang Thong. Un’esperienza che consigliamo vivamente.

viaggio-in-thailandia

A pochi km da Koh Samui, un’altra isola merita un passaggio per un tour della Thailandia: Koh Pha-Ngan. Anche qui vi aspettano un mare incantevole, incorniciato dalle sabbie bianche e finissime e da una vegetazione incontaminata.

Koh Pha-Ngan è perfetta per chi volesse villeggiare senza rinunciare a un po’ di sano movimento: infatti, l’isola è famosa per i Full Moon Party, che attirano molti turisti giovani in cerca di divertimento sotto il cielo stellato.

Molto più selvaggia, naturale e tranquilla rispetto alle altre, quest’isola è ben fornita di mercatini, locali e ristoranti. In poche parole, una vera e propria oasi per chi necessitasse di staccare dalla routine quotidiana e frenetica delle città per qualche giorno.

viaggio-in-thailandia

Concludiamo il tour delle isole thailandesi con quella che noi consideriamo una vera e propria “oasi di tranquillità”: Koh Tao. L’isola fa parte dello stesso arcipelago di Koh Samui e Koh Pha-Ngan

Situata nel sud della Thailandia, Koh Tao è una vera e propria riserva naturale, consigliata soprattutto per gli amanti delle immersioni e dello snorkeling.

L’isola è attrezzata con resort e alberghi moderni e ci si può arrivare dopo due ore di navigazione dalle isole che abbiamo descritto poc’anzi.

Dopo aver realizzato un tour della Thailandia e delle isole e dopo aver dato sfogo a tutte le vostre energie, abbiamo deciso di inserire quest’isola per regalarvi un posto tranquillo, ottimo nel rapporto qualità-prezzo, dove poter godere di un po’ di meritato riposo…

INFORMAZIONI RAPIDE:

VALUTA: Bath
1 EUR = 35,55 THB (Circa)

CAPITALE: Bangkok

LINGUA: Thailandese.

FUSO ORARIO: +6 Ore rispetto all’Italia

VISTI: Non Obbligatorio il visto d’entrata per motivo di turismo.

RELIGIONE: Buddhista (95%), Islam (4%), Altre.

VACCINAZIONI: Obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla per i viaggiatori superiori ad un anno di età, SOLO SE si proviene da un Paese dove la febbre gialla è a rischio trasmissione.

Periodo diversi per ogni zona. Da fine Dicembre a Febbraio per andare sul sicuro

Quando andare in Thailandia?

La Thailandia è una penisola che si trova nel sud-est asiatico, al di sotto del Tropico del Cancro. Il clima della Thailandia è quindi di tipo tropicale e caratterizzato dalla presenza dei Monsoni, la temperatura dell’aria e dell’acqua è alta tutto l’anno con un picco nel periodo tra marzo e maggio.

Consigliare un periodo per un viaggio in Thailandia non è semplice, infatti il meteo della Thailandia varia moltissimo tra le varie zone del paese e quindi molto dipende anche dal tipo di tour che si intende fare. In primis specifichiamo che il periodo migliore per un viaggio di qualsiasi tipologia in Thailandia va da fine Dicembre a FebbraioAssodato questo possiamo dire che coloro che sono interessati ad un viaggio in Thailandia solo per la parte peninsulare senza spiagge e mare possono prendere in considerazione anche il periodo che va tra Giugno e Settembre. Invece per i viaggiatori che vogliono godersi le spiagge ed il mare della costa occidentale (Phuket) va bene anche Marzo e i primi giorni di Aprile; mentre per la costa orientale (Koh Samui) ci si può spingere fino alla fine di Aprile.

La Thailandia però è diventata una destinazione molto ricercata per le vacanze durante le nostre estati, le cosiddette “vacanze al mare”. A questo proposito consigliamo a chi volesse scegliere la Thailandia come meta per rilassarsi in spiaggia duranti i mesi di luglio ed agosto di prendere in considerazione solo le isole della costa sud-orientale (Koh Samui) visto che le piogge in quella zona si concentrano tra ottobre e dicembre, essendo comunque consapevoli che non è il periodo ideale. Assolutamente da evitare in questo periodo invece la costa occidentale (Phuket) che vede il suo picco di piogge proprio nei mesi estivi.

LA NOSTRA VALUTAZIONE PER MESE

Gennaio ☀️☀️☀️☀️☀️
Febbraio ☀️☀️☀️☀️☀️
Marzo ☀️☀️☀️☀️
Aprile ☀️☀️☀️
Maggio ☀️☀️
Giugno ☀️☀️
Luglio ☀️☀️
Agosto ☀️☀️
Settembre ☀️
Ottobre ☀️
Novembre ☀️☀️
Dicembre ☀️☀️☀️☀️

Cosa c'è da sapere prima di partire per un viaggio in Thailandia

Thailandia: Domande Frequenti

Quali documenti mi servono per un viaggio in Thailandia?

Per un viaggio in Thailandia è necessario il passaporto con una validità` residua di almeno sei mesi e una pagina libera (per l’apposizione del visto), ma si consiglia di averne due a disposizione.

Non è necessario un visto turistico per soggiorni per motivi di turismo non superiori ai 30 giorni.

Visti turistici di più lunga durata o altre tipologie di visto (studio, lavoro, ecc.) sono da richiedere all’Ambasciata o al Consolato thailandese presenti in Italia. La permanenza oltre i termini e’ considerata reato e può comportare l’arresto, l’incarcerazione e la formale espulsione a spese dello straniero.

Devo fare vaccinazioni obbligatorie per un viaggio in Thailandia?

Per un viaggio in Thailandia è obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla per i viaggiatori superiori ad un 1 anno di età SOLO SE si proviene da un Paese dove la febbre gialla è a rischio trasmissione.

Per ulteriori informazioni sulla sanità e salute in Thailandia visita il sito dell’Unità di Crisi della Farnesina.

Posso comprare una scheda SIM in Thailandia per connettermi a Internet?

Durante un viaggio in Thailandia si avrà sicuramente la necessità di connettersi ad Internet, tutti degli alberghi e la maggior parte dei ristoranti, bar e locali possiedono un WI-FI gratuito a cui ci si può connettere liberamente.

Ma a chi volesse essere connesso anche quando si è fuori dalle strutture dove si soggiorna consigliamo di comprare una scheda SIM con un piano di connessione ad Internet in 4G. Si può tranquillamente fare già in aeroporto a Bangkok al momento dell’arrivo nel paese, infatti subito dopo aver ritirato i bagagli (all’altezza della porta 4) si trovano diversi chioschi di compagnie telefoniche con svariati piani di connessione e traffico a prezzi molto moderati. Indispensabili per acquistare una Scheda SIM in Thailandia sono il passaporto e un carta di credito/debito.

Devo acquistare un'assicurazione sanitaria per un viaggio in Thailandia?

Per un viaggio in Thailandia e per qualunque paese al di fuori della comunità europea si consiglia di stipulare prima della partenza un’assicurazione medica e sul bagaglio.

Tutti i viaggi proposti e venduti da Colopolo.it e quindi anche i viaggi in Thailandia comprendono nel prezzo sempre un’assicurazione medica e bagaglio.

Ovviamente c’è possibilità di stipulare polizze assicurative di viaggio ad hoc per qualsiasi esigenza.

È pericoloso viaggiare in Thailandia?

La Thailandia è un paese molto grande e la percezione di sicurezza cambia di zona in zona. Ovviamente la maggior parte delle aree turistiche è sotto controllo e non si avverte mai una sensazione di pericolo. Si può tranquillamente girare tra le strade del centro di Bangkok e non avere problemi oppure nei vari luoghi di aggregazione sulle isole.

Ovviamente tutto ciò rende solitamente un viaggio in Thailandia sicuro, tuttavia bisogna prestare attenzione alle aree affollate dove borseggiatori, ladri e piccoli criminali sono sempre attivi; evitare le zone periferiche, soprattutto nelle ore serali; evitare la frequentazione di locali di dubbia fama.

Per tutte le altre informazioni specifiche sulla sicurezza, coloro che si apprestano a fare un viaggio in Thailandia possono visitare il sito dell’Unità di Crisi della Farnesina.

Ho bisogno di un adattatore di corrente per un viaggio in Thailandia?

In Thailandia la corrente elettrica è a 220/240 volt. 

Per coloro che si apprestano a fare un viaggio in Thailandia è consigliabile l’acquisto di un adattatore universale di corrente.