Spagna

Proposti dai nostri esploratori

Tour consigliati e viaggi in Spagna

Cosa vedere durante un viaggio in Spagna?

Una destinazione meravigliosa per qualsiasi tipologia di viaggio

La Spagna è una delle destinazioni europee più desiderate dai viaggiatori di tutto il mondo, un luogo magico, dove si sono succedute e fuse tantissime popolazioni, culture e religioni.

Un viaggio in Spagna offre tutto, ma veramente tutto quello che potete desiderare: cultura, enogastronomia, sport, movida, mare e tante altre possibilità sono ad aspettarvi in questa regione del mondo, baciata da un clima mite e caldo per la maggior parte dell’anno.

Un tour della Spagna è inoltre uno dei più gettonati al mondo: potrete girare diverse città in poco tempo, osservare le differenze che ci sono tra loro dovute alla diversa storia e testare il loro spiccato campanilismo.17 province, ognuna di queste con i propri capoluoghi da visitare, con usi e costumi differenti tra loro dei quali vanno molto fieri ma, soprattutto, orgogliosi.

Le cose da vedere in Spagna sono tantissime, merito della sua storia da protagonista: dai segni delle civiltà preistoriche a quelli dell’Impero Romano, da quelli dei Mori che hanno portato la cultura islamica a quelli della dominazione Napoleonica.

Inoltre, la Spagna è la terra che ha dato i natali ad alcune delle più importanti figure della storia: artisti come Picasso e Velasquez, poeti come Salazar, architetti, come Gaudì e tanti altri ancora che hanno lasciato le loro impronte sparse nel territorio.

Territorio che offre dei frutti stupendi, che potrete assaggiare durante il vostro viaggio, come il famoso Rioja, vino esportato in tutto il mondo, o il Jamon iberico, veramente unico al mondo.

La Spagna non è solo viaggio e tour, ma anche vacanza: il mare della Spagna è tra i più gettonati dai vacanzieri di tutto il mondo, in particolar modo quello delle Baleari e delle Canarie.

Un mare cristallino e spiagge di tutti i tipi, da quelle con i migliori party d’Europa come Ibiza a quelle incontaminate delle isole meno conosciute, come Fuerteventura. Inoltre, Palma di Maiorca, Minorca, Tenerife, Valencia, Lloret de Mar sono lì ad aspettarvi. L’unico problema sarà quello relativo alla scelta del luogo e della spiaggia più adatta ai vostri gusti.

viaggio-in-spagna

Madrid è un città meravigliosa, che non dorme mai e tra le più popolate d’Europa, è una meta perfetta per chi ama l’arte, l’architettura e chi ha bisogno di un po’ di sana movida.

Madrid è difatti la destinazione ideale degli amanti del trekking urbano: in città infatti troverete alcuni tra i musei più importanti di tutta la Spagna e del Mondo, come il Museo del Prado, dove troverete opere meravigliose come quelle di Velasquez, Goya, Caravaggio, Tiziano, Raffaello, Rubens e Brugel , il Museo Thyssen-Bornemisza, che possiede le opere del Ghirlandaio, di Picasso, di Van Gogh, Renoir, Monet e gli Espressionisti tedeschi e il Museo Reina Sofia, dove la Guernica di Picasso da sola vale il prezzo del biglietto.

Madrid non è solo musei, ma anche luoghi all’aria aperta, che sono tanto amati dai madrileni, per questo vi consigliamo di visitare alla Puerta del Sol, che rappresenta il km 0 della rete stradale spagnola, Plaza de Cibeles, Plaza Mayor, dove troverete la Casa de la Panaderia e l’Arco de Cuchilleros, il Parco del Retiro, dove troverete l’unico esempio vivente al mondo di opera dedicata al Diavolo (ebbene si), e il Madrid Rio.

Inoltre, consigliamo di visitare gli stadi di Madrid, il Santiago Bernabeu e il Wanda Metropolitano che sono simbolo di architettura e storia sportiva. Da vedere il Mercato di San Miguel e perchè no anche fare un salto la domenica a El Rastro, il famoso mercato delle pulci di Madrid.

Infine, Madrid offre migliaia di locali, ristoranti, bar, teatri, centri commerciali, pub e per gli amanti della vita notturna, alcuni tra i club più importanti d’Europa.

viaggio-in-spagna

Se Madrid è la regina, beh, Barcellona è sicuramente la principessa ribelle di Spagna.

Antagonista per questioni politiche, di cultura e persino linguistiche, Barcellona è una città viva, allegra, moderna e globale. Situata sul Mar Mediterraneo, rispetto a Madrid risulta sicuramente più turistica, anche grazie alle spiagge che offre.

Barcellona, capitale della Catalogna, è una città portuale che ha visto tanti personaggi passare e tanti altri fermarsi: questo è il principale motivo per cui la città non presenta un’unica impronta, risultando figlia di un mix di culture che si sono succedute col passare dei secoli.

Se vi recate a Barcellona, potrete vedere i segni di quello che probabilmente ne è stato il suo cittadino più famoso, l’architetto Antonì Gaudì: vi consigliamo allora di fare un salto a vedere le sue creazioni, come la Sagrada Familia, che è sua opera più importante ed ancora in costruzione, Parc Guell, il quartiere  Eixample e Casa Batlló.

Sempre in tema cultura, vi consigliamo di andare a visitare il museo dedicato a Picasso, la Cattedrale di Barcellona, la Basilica de Santa Maria del Mar e la Fondazione Mirò.

Per quanto riguarda il trekking urbano, vi consigliamo di farvi un giro presso il Mercato de la Boqueria, dove troverete il cuore del commercio alimentare di Barcellona, ma soprattutto non potete non passeggiare lungo La Rambla, la via commerciale principale di Barcellona. Sulla Rambla potrete gustare le pietanze locali, vedere le bancarelle degli artigiani, divertirvi con le esibizioni degli artisti e perdervi nel flusso di odori, colori, sapori e persone.

Se poi volete staccare un pochino e sentite il bisogno di riposarvi un po’ in spiaggia, Barceloneta fa al caso vostro, sia nel giorno che nella notte, con le spiagge piene di giovani e la grande moltitudine di ristoranti, locali e club presenti.

viaggio-in-spagna

Dopo Madrid e Barcellona, Valencia risulta la città spagnola più visitata dai turisti di tutto il mondo. Anche qui fa da padrone il mix tra modernità e tradizione, ma rispetto alle rivali che hanno molti più punti di interesse, Valencia può contare sullo spirito dei Valenciani, che hanno reso la città molto viva e hanno fatto dell’ospitalità il loro punto di forza maggiore.

Da visitare c’è la Cattedrale, nel centro di Valencia, famosa per la moltitudine di stili architettonici (dal gotico-romanico al barocco per finire al neoclassico), il Collegio e Chiesa del Patriarca e la Piazza del Municipio.

Ma Valencia è anche città d’arte e scienza, come testimoniano la presenza dell’Istituto Valenciano d’Arte Moderna, il Museo delle Belle Arti e della Città della Scienza, modernissima struttura progettata da Santiago Calatrava e Felix Candela, dove troverete l’acquario più grande d’Europa e dove potrete assistere a opere classiche, concerti, balletti e spettacoli interattivi.

Valencia è anche natura da scoprire, grazie alla presenza del Jardin del Turia e del Bioparco; inoltre, vi consigliamo di dare un’occhiata anche al Mercato Centrale, rivale numero uno della Boqueria di Barcellona, e la Lonja de la Seda, ex sede degli antichi commercianti valenciani.

Infine, come per Barcellona, Valencia è una località balneare: due spiagge cittadine,  Las Arenas e Malvarrosa, molto pulite per acqua e sabbia, La Patacona, più a sud di queste, ma soprattutto le spiagge del Parco dell’Albufera che sono veri e propri angoli di paradiso di questa stupenda area naturalistica che si trova 10 chilometri a sud di Valencia.

viaggio-in-spagna

Capitale dell’Andalusia, Siviglia è città meravigliosa, simbolo della bellezza spagnola e del Flamenco.

Il prestigio e la ricchezza di questa città è dovuto al fatto che essa fu il primo scalo dei viaggi dalle Americhe, rendendola un luogo che pullulava di mercanti, esploratori ed artisti di ogni genere. Siviglia ospita alcuni tra i siti UNESCO più belli del mondo, come la Cattedrale, dove risiede anche la tomba di Cristoforo Colombo, nella quale troverete una fusione tra gotico, barocco e neoclassico; il Real Alcazar, che fu la fortezza del potere municipale, sintesi delle due culture musulmana e cristiana che si sono succedute in città. Da visitare anche il Municipio, edificio rinascimentale famoso per i suoi particolari, il Museo delle Belle Arti e la Torre della Giralda.

Ma Siviglia non rinuncia anche lei ad opere di architettura moderna, come il Metropol Parasol, la più grande opera architettonica in legno del mondo intero.

Vi consigliamo anche di fare un salto al Quartiere Triana, dove troverete il mercato più caratteristico di tutta la città e il Castillo de San Jorge, che per diversi secoli fu sede della Santa Inquisizione.

Infine, citiamo anche il Parque de Maria Luisa, uno dei giardini pubblici più belli di Spagna, dichiarato Bene di Interesse Nazionale dal governo di Madrid.

viaggio-in-spagna

Città dalla storia millenaria, fu fondata infatti da Cesare Augusto prima della nascita di Cristo, Saragozza è il capoluogo dell’Aragona ed è la quarta città più popolata di tutta la Spagna.

In questa città si sono succedute, in oltre duemila anni di storia, romani, cristiani e musulmani, che hanno lasciato le loro tracce sparse per tutta la città.

Iniziamo il focus su Saragozza da quella che è la principale attrattiva della città: la Basilica di Nostra Signora del Pilar. Intitolata a Maria Signora del Pilar, patrona di Spagna, la Basilica è in stile barocco e di impressionanti dimensioni ed è famosa per ospitare nel suo interno il pilar (il pilastro) che, secondo la tradizione, fu donato dalla Madonna a San Giacomo con la richiesta di edificarvi intorno un tempio in suo onore.

Riguardo la cultura araba, vi suggeriamo di visitare il Palazzo dell’Aljafería di Saragozza, costruito durante l’epoca di Al-Muqtadir a testimoniare lo splendore raggiunto dal regno.

Come per le altre città descritte, Saragozza era un importante luogo di scambi commerciali, e la Lonja di Saragozza né è la prova tangibile.

Tra i musei da vedere, vi consigliamo il Museo Goya, dedicato all’omonimo artista, e il Museo delle Belle Arti.

Per quanto riguarda la movida, a Saragozza troverete molti locali e ristoranti nella zona del Mercato Centrale e di Bolivia La Paz, mentre nel centro storico club e discoteche sono ad aspettarvi dopo aver assaggiato le pietanze locali.

Infine, meritano un cenno anche le celebrazioni religiose, molto sentite, come quella della Madonna del Pilar (12 Ottobre) e la Fiesta della Primavera, in maggio.

viaggio-in-spagna

Bilbao è la capitale dei Paesi Baschi, una delle regioni più piccole di tutta la Spagna. Questa città, che si affaccia sull’Oceano Atlantico, è una delle più belle della penisola iberica per quanto riguarda arte e cultura. Qui il contrasto tra il vecchio e il nuovo è molto netto, creando divisioni all’interno della città, dimostrando come le forti identità che si sono susseguite nel corso dei secoli abbiamo voluto lasciare una netta impronta.

Visitata prevalentemente grazie alla sua posizione sul Camino verso Santiago de Compostela, la principale attrazione di Bilbao è il Museo Guggenheim, dove troverete principalmente le composizioni artistiche dei maggiori esponenti dell’arte novecentesca, come Picasso, Klein e Warhol.

Altri musei degni di nota sono il Museo delle Belle Arti, dove troverete principalmente Goya e l’arte fiamminga, il Museo Vasco, che racconta la storia basca sotto diversi punti di vista e il Museo Maritimo, dedicato alla storia e all’evoluzione della navigazione e dell’intera città.

Infine, meritano una visita Il ponte Zubizuri, gioiello dell’architettura urbana di colore bianco con la pavimentazione in cristallo, il Teatro Arriaga, la funicolare di Artxanda e il Casco Veijo, la città vecchia di Bilbao, con le sue famose sette vie piene di particolari, di negozi e di punti d’interesse culturale.

viaggio-in-spagna

Famosa soprattutto per la festa di San Firmino, quella dove i tori rincorrono le persone per le vie della città, Pamplona offre in realtà molto di più.

Questa città, che tra i suoi ospiti ha visto anche Hemingway, è il capoluogo della Navarra, possiede la caratteristica di un centro storico prevalentemente di aspetto medievale.

Il tour della città parte da Plaza del Castillo, teatro principale della vita cittadina, che storicamente ha ospitato anche molte corride, tornei, mercati e parate di ogni tipo.

Meritano una visita la Cattedrale di Santa Maria, di stile gotico e neoclassico, la Ciutadela, fortezza militare rinascimentale dove poter godere di un panorama mozzafiato, il Baluarte, l’attuale Palazzo dei Congressi della città e il Parco Yamaguchi, che troverete strano perché trattasi di autentico giardino giapponese che deve il suo nome alla città giapponese di Yamaguchi, gemellata con Pamplona.

Se volete però non perdere assolutamente la Festa di San Firmino, dovrete recarvi a Pamplona nella settimana che “contiene” il 7 Luglio (giorno di San Firmino appunto) : in questa settimana potrete vedere con i vostri occhi i temerari che osano sfidare la furia dei tori nel percorso di quasi un chilometro e potrete condividere con gli altri la grande festa che coinvolge tutta la città.

viaggio-in-spagna

Santiago de Compostela è la città traguardo di tutti quei pellegrini che, fin dal medioevo, intraprendono uno dei tanti percorsi a piedi, su tutti il celebre “cammino francese” di 800 km che parte da San Jean Pied de Port per l’appunto in Francia. Questa città della Galizia sorge nel luogo in cui fu ritrovato il sepolcro di San Giacomo, dove è ubicata la Cattedrale della città, maestosa, meravigliosa per i dettagli e i particolari, capolavoro di arte romanica, barocca e gotica.

Questa cattedrale offre anche un museo da visitare, dove poter ammirare le varie opere d’arte che sono al suo interno.

Nella città troverete il punto finale del Camino, che si trova nella Piazza dell’Obradoiro, dove troverete anche il Palazzo de Raxoi, sede della municipio.

Altre piazze da visitare sono la Piazza della Quintana, dove troverete la Porta Santa della Cattedrale e la Piazza di Praterias, dove vedrete la fontana della Fuente de los Caballos e la magnifica facciata barocca della Casa del Cabildo.

Merita una particolare attenzione anche una passeggiata nel Casco Historico, che ha mantenuto l’impianto medievale ed è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco, il Mercato de Abastos, tradizionale mercato alimentare pieno di bancarelle di tutti i tipi, il Centro Galiziano di Arte Contemporanea e la Città della Cultura, complesso di edifici modernissimo che rappresenta l’attuale cuore culturale cittadino.

Infine, il Monte de Gozo, famoso per essere l’avamposto dove i pellegrini, durante il loro percorso, avvistano per la prima Santiago de Compostela.

viaggio-in-spagna

Quando si parla delle Isole Canarie si fa riferimento a un gruppetto di isole che si trova nell’Oceano Atlantico, al largo delle coste del Marocco. Grazie alla loro posizione geografica, le Canarie offrono un clima mite tra i 20° e i 30°  tutto l’anno e sono dotate, oltre che di una serie di luoghi da visitare, anche di spiagge e spazi naturali da mozzare il fiato.

Le sette principali isole sono Tenerife e Gran Canaria, con le città di Tenerife e Las Palmas che si dividono il ruolo di capoluogo, a seguire Lanzarote, Fuerteventura, El Hierro, La Gomera e La Palma.

Tenerife è l’isola più famosa, grazie ai suoi climi differenti nei diversi lati dell’isola, che offrono differenze ambientali abbastanza nette, e grazie alle spiagge meravigliose che ospitano ben 10 milioni di turisti all’anno attratti dalla possibilità di fare viaggi di ogni genere, da quello sportivo a quello balneare classico. Inoltre, imperdibili sono lo Zoo, Orotava per le sue bellezze naturali e le piramidi di Guimar.

Gran Canaria, chiamata anche l’Isola della Salute, grazie alle cure collegate agli effetti delle sue acque minerali, che hanno dato vita a molti centri specializzati in trattamenti di bellezza e riabilitazione con fanghi, alghe, talassoterapia e idroterapia. Ma anche 60 km di spiagge dove potrete rilassarvi o fare surf, vela, kite e windsurf.

Fuerteventura, conosciuta anche con il nome di “isola tranquilla”, paradiso dei surfisti e degli amanti delle vacanze balneari-naturali.

Lanzarote, molto suggestiva a causa della sua grande attività vulcanica, che conferisce un colore scuro all’isola che offre soprattutto delle calette veramente deliziose ed incontaminate.

La Palma, che oltre alle sue spiagge permette di visitare l’osservatorio astrofisico più prestigioso dell’emisfero boreale e i sigari fatti a mano.

La Gomera, che per scelta della popolazione rimane incontaminata e selvaggia, offrendo spiagge naturali e soprattutto destinate ai viaggiatori che si vogliono rilassare a contatto con la natura e il mare e infine El Hierro, destinata per la stessa tipologia di turisti.

Le Isole Baleari, al largo delle coste orientali della Spagna, sono famose per un mare meraviglioso e anche per la movida estiva, che si concentra sulle quattro isole principali: Maiorca, Minorca, Formentera, ma soprattutto Ibiza.

Maiorca è l’isola più grande e qui risiede il capoluogo, Palma de Maiorca, centro balneare e culturale, dove potrete trovare il giusto connubio tra mare e passeggiate alla scoperta della città e degli usi e costumi dei suoi cittadini.

Minorca invece, che è la seconda isola per grandezza, essendo dichiarata Riserva della Biosfera da parte dell’UNESCO, è la meno turistica e quindi la più tranquilla. Qui troverete dei paesaggi marini mozzafiato, dove poter stare in assoluto relax.

Ibiza è forse invece l’isola più conosciuta: divertimento senza sosta, attività di ogni genere, gente che viene da tutte le parti del mondo, isola che non dorme mai. Qui potrete veramente scegliere, a seconda del vostro umore, se volete trascorrere il vostro tempo in spiagge isolate e incontaminate oppure in altre affollate e piene di feste.

Infine Formentera, piccolissima, apprezzata per le sue spiagge e per i suoi brevi itinerari da percorrere passeggiando o in bici, che vi permette di divertirvi con meno frenesia rispetto alla sua sorella più grande ed agitata.

viaggio in spagna

La Spagna, essendo una penisola con vari arcipelaghi, è sicuramente una delle nazioni europee più ricercate da chi vuol trascorrere una vacanza al mare.

Le coste più famose della penisola sono la Costa Brava, tra cui citiamo Cala Estreta a Palamós e Cala Morisca a Lloret de Mar, meravigliose e piene di attività ludiche e sportive.

La Costa Blanca, nella provincia di Alicante, compresa tra le località di Dénia e Pilar de la Horadada, con Benidorm e Torrevieja come destinazioni più amate dai turisti. La Costa del Sol, in Andalusia, di cui abbiamo parlato prima.

Ma anche Valencia con le sue spiagge e le sue offerte di sport acquatici, Murcia particolarmente adatta per le famiglie e per gli amanti degli sport acquatici come nuoto, surf, subacquea, vela, sci nautico e canoa.

INFORMAZIONI RAPIDE:

VALUTA:  Euro

CAPITALE: Madrid

LINGUA: Spagnolo

FUSO ORARIO: Stessa ora italiana

VISTI: Nessun visto obbligatorio. É necessario solo il passaporto o carta d’identità per entrata nel paese in aereo.

Alle Canarie si può andare tutto l'anno, per la penisola meglio la primavera e l'estate

Quando andare in Spagna?

Il clima della Spagna può sembrare molto simile a quello italiano, solo che è fortemente influenzato dalla posizione geografica differente, che espone il paese alle correnti dell’Oceano Atlantico, e dalla conformazione geografica, che fa presentare climi differenti a seconda della zona.

Un viaggio in Spagna può essere condotto per diversi motivi: cultura, arte, religione e divertimento sono i principali ed essendo il meteo della Spagna molto variabile a seconda della posizione nel quale vi trovate, potrete trovare interessanti le nostre indicazioni

Il clima della Spagna è diviso in tre principali aree: il nord, influenzato dall’Oceano, con inverni miti, estati calde e piogge tutto l’anno; il centro, con clima continentale e quindi freddo d’inverno e caldo d’estate; il sud, con le temperature più alte che mitigano l’inverno e scaldano l’estate.

Per una vacanza al mare in Spagna, il periodo estivo, che comprende anche Maggio e Settembre, è certamente il migliore, specie se decideste di andare nel sud della Spagna; se invece volete temperature alte anche in inverno, le Canarie fanno al caso vostro.

LA NOSTRA VALUTAZIONE PER MESE

Gennaio ☀️☀️
Febbraio ☀️☀️
Marzo ☀️☀️☀️☀️
Aprile ☀️☀️☀️☀️
Maggio ☀️☀️☀️☀️☀️
Giugno ☀️☀️☀️☀️☀️
Luglio ☀️☀️☀️☀️☀️
Agosto ☀️☀️☀️☀️☀️
Settembre ☀️☀️☀️☀️
Ottobre☀️☀️☀️
Novembre☀️☀️
Dicembre ☀️☀️