Israele

Proposti dai nostri esploratori

Tour consigliati e viaggi in Israele

Cosa vedere durante un viaggio in Israele?

Un Paese unico, tra meraviglie naturali e storia

Il viaggio in Israele è un viaggio in un paese magico e meraviglioso. Un viaggio alla scoperta dei luoghi cari al Cristianesimo, in un paese che sta diventando sempre più moderno e che ogni anno attira milioni di turisti e pellegrini. Città come Nazareth e Gerusalemme avvolte da un velo mistico che non hanno bisogno di presentazioni, sono famose in tutto il mondo con gli oltre 2.000 anni di storia.

Nazareth è il luogo che ha visto nascere e crescere Gesù, dove ancora oggi nella Basilica dell’Annunciazione è presente una grotta riconosciuta dalla Chiesa Cattolica come il luogo dove abitava la Vergine Maria e dove l’Arcangelo le preannunciò la nascita del Figlio di Dio. Nazareth però non è solo la culla del Cristianesimo, ma è anche il punto di incontro di altre religione che si sono sviluppate nei secoli, come il protestantesimo e la chiesa ortodossa. Nel periodo di Natale poi, questa città viene invasa da milioni di fedeli e  si colora di luci e di odori che si mescolano alle preghiere nelle strade.

Il viaggio in Israele poi, continua con la visita di Gerusalemme. La Città Santa, ogni anno è meta di milioni di fedeli che lasciano i bigliettini con loro preghiere nelle fessure del celebre muro del pianto, simbolo del Giudaismo eretto da Erode 2.000 anni fa. Al contrario di Nazareth, Gerusalemme è la sede della Basilica del Santo Sepolcro, il luogo dove Gesù fu crocefisso e sepolto. La visita, poi, alla Moschea al-Aqsa una delle più sacre al mondo islamico, ci fa capire come Gerusalemme non sia solo un a città cristiana, ma al contrario unisce più culture religiose.

Dalla bellezza della Città Santa, il viaggio in Israele si sposta nella caotica e moderna Tel Aviv: la città che non si ferma mai. Una metropoli giovane che negli anni è diventata meta preferita di molti turisti, che amano le belle spiagge e la vita notturna, trovando a Tel Aviv il giusto mix tra una vacanza rilassante ed una all’insegna del divertimento. Farsi un giro nei musei e nei vivaci quartieri che raccontano la storia della città tra odori e profumi tradizionali dell’Israele è d’obbligo. Ma anche relax su alcune delle più belle spiagge del Paese, tanto da darle il nome di ‘Miami del Medio Oriente’. 

Parlando di spiagge non si può non citare l’incantevole città di Eilat, sulla costa settentrionale di Israele: più che una città una vera e propria oasi nel deserto. Dove le spiagge bianche si mescolano al mare limpido e ricco di coloratissimi coralli, senza dubbio una tappa imprescindibile del viaggio in Israele. Un’altra importante città di visitare durante il tour in Israele è Tiberiade, la capitale della Galilea. Purtroppo negli anni un’alluvione ed un terremoto hanno quasi distrutto completamente il patrimonio storico si questa città; dalla ricostruzione è nato il Tayyelet: il lungomare di Tiberiade. In questa zona sono presenti numerosi edifici importanti, come ad esempio la Moschea el-Bahri ed il Galilee Experience (museo che racconta la storia della città). Sempre sul lungomare sono presenti numerosi bar, ristoranti e locali che animano la movida notturna della città, che ogni anno nelle sue strade accoglie numerosi turisti. Il viaggio in Israele continua con la visita di Cesarea, una piccola cittadina sulle coste del Mediterraneo, famosa per l’importanza del suo sito archeologico, dove ci sono edifici e reperti di epoca romana, come il tempio di Augusto, l’antico acquedotto romano, la palestra, le terme ed il teatro, dove ancora oggi si svolgono rappresentazioni e concerti.

viaggio-in-israele

Il viaggio in Israele, vede in Tel Aviv la tappa principale per chi cerca una vacanza tra spiaggia, storia e divertimento. ‘La città che non si ferma mai’, si affaccia sul Mar Mediterraneo, una città giovane che negli ultimi anni è diventata una meta turistica ambita e tappa imperdibile durante il viaggio in Israele.

Il viaggio alla scoperta di Tel Aviv inizia con la visita di Jaffa, un quartiere che in passato è stato il porto più importante della Palestina. Oggi questo quartiere è preso d’assalto per le sue spiagge o per la visita ai monumenti presenti sul lungomare, come ad esempio il Museo delle Antichità ricavato da un vecchio carcere e soprattutto la Torre dell’Orologio, splendida di giorno e magica di notte. Inoltre a Jaffa si va anche per lo shopping, infatti la visita al mercatino delle pulci è una tappa imperdibile; tra profumi, gioielli e souvenir israeliani. Se è definita ‘città che non si ferma mai’ è anche merito di questo vivace quartiere, ricco di locali e club, che ogni sera ospitano turisti da tutto il mondo pronti a far festa tra musica e drinks. Allo stesso modo nella zona di Sarona, luogo ideale per divertirsi, infatti i locali sono aperti fino all’alba ed il divertimento non finisce mai.

L’area verde di Tel Aviv è rappresentata dal Hayarkon Park mentre in giro per la città si possono vedere gli oltre 4.000 edifici Bauhaus, costruiti agli inizio degli anni ‘30 da chi scappava dalle persecuzioni naziste e quindi luogo di rifugio. Tel Aviv è anche città d’arte, così come testimoniano tra gli altri il Museo Terra di Israele ( dedicato all’artigianato e all’archeologia) oppure il Tel Aviv Museum of Art, con un’architettura spettacolare e le collezioni di artisti locali.

Ma Tel Aviv è meta anche e soprattutto per chi cerca una vacanza di storia e relax. Un relax offerto dalle sue spiagge, tra le più belle d’Israele, che le hanno dato il nome di ‘Miami del Medio Oriente’. Tra queste c’è la spiaggia privata e ben attrezzata per gli sportivi amanti degli sport acqutici di Hof Hatzuk, così come la spiaggia Tel Baruch, una spiaggia aperta anche la sera che permette di giocare a beach-volley in notturna grazie all’illuminazione artificiale sul campo. Attrae molti turisti la mitica spiaggia Mezizim, famosa per essere stata il set dell’omonimo celebre film. Discorso a parte per la spiaggia di Nordau, di religione ortodossa  che permette l’accesso alternato separato ad uomini e donne.

viaggio-in-israele

Gerusalemme, la Città Santa. Un viaggio in questa splendida città, dove in ogni suo angolo di strada echeggia la storia di questa città magica con 3.000 anni di storia da raccontare.

Il tour di Gerusalemme inizia con la visita al ‘muro del pianto’, antica parte di un tempio fatto costruire da Erode più di 2.000 anni fa e che ogni anno raccoglie nelle sue fessure i biglietti con sopra scritte le preghiere dei migliaia di turisti che ogni anno si avvicinano a questo simbolo del Giudaismo. Dal Giudaismo si passa alla religione Cristiana, con la visita alla Basilica del Santo Sepolcro, luogo in cui Gesù fu crocefisso e sepolto, chiamato anche la Chiesa delle Chiese perché in essa si riuniscono sei diversi gruppi cristiani. Il Monte del Tempio, poi, è una grande piazza dove si erge la cupola d’ora e la Moschea al-Aqsa, considerata tra i siti islamici più sacri del mondo.

Il viaggio nella Città Santa continua attraversando gli stretti vicoli della Città Vecchia, Patrimonio dell’Unesco, nei quali senza accorgersene si passa tra i quartieri arabo, cristiano, armeno ed ebraico. Tra le cose da fare nella città vecchia è la passeggiata lungo i camminamenti dell’antica città; una circonferenza lunga poco più di qualche chilometro dove partendo dalla Porta di Giaffa ad Ovest, si passerà attraverso le otto porte antiche di Gerusalemme, come la Porta di Damasco e la Porta Dorata.

In mezzo al caos del quartiere arabo, la città vecchia offre anche un’oasi di paradiso, il cosiddetto Ospizio Austriaco. È un posto gestito da religiosi con bar e ristoranti in pieno stile viennese, dove non solo si può mangiare ma anche godere di una bellissima vista della Città Santa, dall’alto di un giardino soprelevato. Il tour alla scoperta di Gerusalemme, continua con la visita all’antica Città di David, dal quale è possibile entrare nel Tunnel di Ezechia, che portava un tempo l’acqua dal monte alla città. Altro monumento da vedere a Gerusalemme è il memoriale dedicato alle vittime dell’olocausto; dove oltre al museo storico ed alla galleria d’arte, c’è anche il Giardino Dei Giusti, dedicato a chi nel mondo si è opposto ai crimini contro l’umanità.

Al di fuori della Città Vecchia, poi, c’è il Mercato Mahane Yehuda, un’occasione unica è rappresentata dalla passeggiata al mercato dove poter assaggiare le specialità locali come humus con falafel, la pitta, ed i succhi di arancia e melograno.

viaggio-in-israele

Una città suggestiva, una delle più importanti del Medioriente. Nazareth infatti è il luogo sacro per eccellenza della cristianità, ma anche una città moderna ricca di storia ed archeologia..

Nazareth è uno dei centri più sacri alla religione cristiana, il luogo dove Gesù è nato ed ha passato parte della sua vita. Per questo una città imperdibile da visitare durante il viaggio in Israele. Il tour alla scoperta di Nazareth comincia con la visita alla città vecchia che racchiude tutti gli edifici antichi più importanti della città; come ad esempio la Basilica dell’Annunciazione. Questa è la chiesa più grande del Medioriente, all’interno c’è la grotta dell’annunciazione il luogo in cui secondo la tradizione cattolica l’Arcangelo annunciò a Maria la nascita di Gesù; una struttura che oggi viene gestita dai francescani che nel Museo esterno alla chiesa hanno raccolto i numerosi oggetti ritrovati durante gli scavi.

Oppure la Chiesa di San Giuseppe, dove lo sposo di Maria aveva la sua bottega di falegname. Poco distante c’è la Chiesa Ortodossa dell’Annunciazione, un autentico esempio di arte greco-ortodossa, il luogo riconosciuto dagli ortodossi come il punto in cui l’Arcangelo Gabriele comunicò a Maria la nascita del Cristo.

Durante la visita al resto della città, si possono vedere numerose chiese non solo cristiane, ma anche ortodosse e protestanti, costruite nei secoli a testimonianza della cristianità e delle divisioni che si sono avuti inoltre 2.000 anni. Come detto non solo cristianità, infatti Nazareth è anche un importante centro religioso musulmano. In città sono presenti numerose e famose moschee, come la moschea Makam al-Nabi Sain, la moschea della Pace e la moschea Bianca, che tra le altre cose conserva importanti reperti della storia più antica di Nazareth.

Altra tappa imperdibile durante il tour di Nazareth è il mercato vecchio, un luogo ricco di suggestione, dove tra prodotti artigianali, spezie e profumi ci si immerge nella magia del Medio Oriente. Il periodo più suggestivo per il viaggio a Nazareth è senza dubbio durante il Natale; la città viene colorata da tantissime luci, e nelle strade si mescolano odori e sapori alle preghiere delle varie Chiese.

viaggio-in-israele

Un’incantevole cittadina sulle rive del Mar Rosso, Eilat è una tra le più belle mete del viaggio in Israele, che con le sue caratteristiche subtropicali è diventata il luogo perfetto per una vacanza di sole e divertimento.

Un paesaggio magico composto da una straordinaria combinazione di colori: spiagge bianche e coralli variopinti. Una città che compare quasi all’improvviso nel deserto, con gli alberghi bianchi, le palme verdi e le vele colorate delle barche ferme nel porto. Ad Eilat non solo ci si può andare per fare una splendida vita da mere (oltre 350 giorni di sole l’anno e temperatura dell’acqua mediamente intorno ai 25 gradi) ma anche per cimentarsi negli sport acquatici, come ad esempio vela e sci d’acqua.

Insomma una meta imperdibile durante il viaggio in Israele. Imperdibile come la visita alla Riserva Naturale Coral Beach dove attraverso le immersioni o addirittura facendo un tour della riserva su barche con fondali trasparenti, si possono ammirare splendidi pesci e coloratissimi coralli. Affascinante allo stesso modo l’escursione al Parco Nazionale Timma Valley, raggiungibile in jeep o con un cammello; senza dubbio il posto ideale per conoscere la storia di Eilat tra le colonne di Salomone, il Red Canyon e le rocce con le incisioni di chi un tempo percorreva la Via della Seta.

viaggio-in-israele

Tiberiade è delle quattro città sante della tradizione ebraica, fondata a circa 200 metri sotto il livello del mare, è la capitale della Galilea situata sulle sponde dell’omonimo lago conosciuto anche come Mar di Galilea.

Tiberiade ogni anno attira molti turisti, che durante il viaggio in Israele approfittando di un clima perennemente estivo si recano alla scoperta di questa piccola cittadina tra sorgenti termali ed attrazioni artistiche. Una città che per secoli è stata dominata dai cristiani, per poi cadere nelle mani degli arabi e diventare la capitale della Galilea. Purtroppo un terremoto prima ed un’alluvione poi hanno distrutto gran parte del patrimonio storico ed artistico di questa città.

Durante la ricostruzione post alluvione, è stato realizzato il lungomare di Tiberiade, il Tayyelet. In questa zona nuova sorgono alcuni dei più importanti edifici di Tiberiade, come Il Galilee Experience (un centro multimediale sulla storia della Galilea) e la Moschea el-Bahri che ospita al suo interno il Municipal Museum. Non distante dal lungomare, tra le cose da vedere a Tiberiade, c’è il Tiberias Archeological Park, un piccolo sito archeologico con numerosi reperti, tra i quali i resti di un’antica chiesa di Gerusalemme ma anche i resti di una sinagoga, il cui mosaico è stato staccato ed esposto nel museo di Tel Aviv. Inoltre a sud di Tiberiade, si trova le rovine della città biblica di Hammat Teverya, tutelate dall’omonimo parco nazionale; prima della visita all’area archeologica, ci si può regalare un po’ di relax nel lussuoso stabilimento termale dove con 17 piscine e 44 bagni individuali è uno dei più moderni della città.

 

viaggio-in-israele

Caesarea è una cittadina all’avanguardia dove gli abitanti godono di un tenore di vita altissimo. Una città che si divide in due: Cesarea Marittima che è un parco archeologico dove sorgeva anticamente Cesarea; e un’altra parte è la città nuova dove si possono vedere numerose ville con piscine e la grande zona industriale.

Nel parco archeologico ancora oggi sono presenti i resti dell’antica città, come il Palazzo di Erode, il tempio dedicato ad Augusto, le terme , la palestra, l’ippodromo ed il teatro che viene utilizzato per rappresentazioni e concerti.

I numerosi reperti ritrovati in questo sito archeologico, tra cui statue, monete ed anfore sono esposti al Museo di Gerusalemme. Nell’area del parco invece ci sono diversi ristoranti e negozi che vendono oggetti di artigianato locale.

INFORMAZIONI RAPIDE:

VALUTA:  Shekel Israeliano
1 EUR = 4,10 ILS (circa)

CAPITALE: Gerusalemme

LINGUA: Ebraico, Arabo

FUSO ORARIO: +1 Ora rispetto l’Italia.

VISTI: Nessuno. Necessario solo il passaporto con validità di 6 mesi per soggiorni inferiori ai 3 mesi.

RELIGIONE: Ebraismo (76%), Islam (16%), altre.

VACCINAZIONI: Nessuna.

Una meta meravigliosa tutto l'anno. Ma in primavera ed autunno ancora di più

Quando andare in Israele?

Il clima in Israele varia a seconda della zona geografica, ma generalmente riserva inverni miti ed estati calde, quasi in tutto il paese.

L’influenza del mare sulla costa mediterranea rende gli inverni miti, infatti è raro che a Tel Aviv le temperature possano avvicinarsi allo zero, mentre in estate superano i 30 gradi ma sono comunque mitigate dalle brezze marine. Le precipitazioni sono scarse o assenti tra aprile ed ottobre e si concentrano soprattutto tra dicembre e gennaio.

Spostandoci nelle zone interne, il clima diventa continentale: le estati sono più calde e gli inverni più freschi, tanto che sugli altopiani durante l’inverno può cadere qualche fiocco di neve. Neve che cade anche a Gerusalemme nel mese di gennaio o febbraio.

Mentre nelle zone distanti dalle montagne le estati sono molto calde. Nella zona del deserto del Negev, d’estate le temperature superano i 40 gradi, il caldo inizia ad aprile e continua fino ad ottobre. Gli inverni sono miti e le temperature raramente scendono sotto i 20 gradi. in questa zona le piogge sono molto scarse e si concentrano tra dicembre e febbraio.

L’ideale per chi sceglie una vacanza in Israele all’insegna del mare è tra giugno e novembre, perché le temperature sulla costa mediterranea vanno dai 26 ai 29 gradi. In generale il periodo migliore per un viaggio in Israele, quindi, è in primavera o autunno, quando le temperature  sono più miti e meno torride. Tuttavia però Israele è visitabile tutto l’anno se non si cerca il caldo e non spaventa qualche temporale in più nei mesi invernali, in quanto difficilmente le temperature sono sfavorevoli.

LA NOSTRA VALUTAZIONE PER MESE

Gennaio ☀️☀️☀️
Febbraio ☀️☀️☀️
Marzo ☀️☀️☀️
Aprile ☀️☀️☀️☀️
Maggio ☀️☀️☀️☀️☀️
Giugno ☀️☀️☀️☀️☀️
Luglio ☀️☀️☀️☀️
Agosto ☀️☀️☀️☀️
Settembre ☀️☀️☀️☀️☀️
Ottobre ☀️☀️☀️☀️
Novembre ☀️☀️☀️☀️
Dicembre ☀️☀️☀️

Cosa c'è da sapere prima di partire per un viaggio in Israele

Israele: Domande Frequenti

Quali documenti mi servono per un viaggio in Israele?

Per un viaggio in Israele è necessario solo il passaporto con una validità almeno di 6 mesi.

Consigliamo comunque di visitare questo sito per tutte le informazioni utili prima di intraprendere un viaggio in Israele, soprattutto se si ha intenzione di visitare anche i territori palestinesi.

Devo fare vaccinazioni obbligatorie per un viaggio in Israele?

Per un viaggio in Israele non è obbligatoria alcuna vaccinazione.

Per ulteriori informazioni sulla situazione sanitaria, coloro che si apprestano ad intraprendere un viaggio in Israele possono visitare il sito dell’Unità di Crisi della Farnesina.

Posso comprare una scheda SIM in Israele per connettermi a Internet?

Durante un viaggio in Israele si avrà sicuramente la necessità di connettersi ad Internet, tutte le attività commerciali e gli alberghi nelle grandi città dispongono di WI-FI di buona qualità a cui ci si può connettere.

Ma a chi volesse essere connesso durante il proprio viaggio in Bolivia anche quando si è fuori dalle strutture dove si soggiorna può essere conveniente comprare una scheda SIM con un piano di connessione ad Internet 4G.

Si può quindi una scheda SIM dei maggiori operatori: Orange, Cellcom e Pelephone a prezzi moderati e poi aggiungere un pacchetto dati per la navigazione.

Indispensabile per acquistare una Scheda SIM in Israele è il documento di riconoscimento.

Devo acquistare un'assicurazione sanitaria per un viaggio in Israele?

Per un viaggio in Israele e per qualunque paese al di fuori della comunità europea si consiglia di stipulare prima della partenza un’assicurazione medica e sul bagaglio.

Tutti i viaggi proposti e venduti da Colopolo.it e quindi anche i viaggi in Israele comprendono nel prezzo sempre un’assicurazione medica e bagaglio.

Ovviamente c’è possibilità di stipulare polizze assicurative di viaggio ad hoc per qualsiasi esigenza.

È pericoloso viaggiare in Israele?

Fare un viaggio in Israele dal punto di vista della sicurezza può essere visto in diversi modi. Il Paese infatti è molto controllato e la micro-criminalità poco diffusa ma allo stesso tempo perdurano tensioni politiche e religiose tra i vari popoli confinanti; tutto questo ha fatto registrare episodi di violenza nelle città e attentati contro monumenti e persone. Si raccomanda pertanto di elevare ulteriormente la soglia di attenzione e di tenere un comportamento prudente evitando ogni assembramento, soprattutto nella città di Gerusalemme.

Per tutte le informazioni specifiche in merito alla sicurezza coloro che si apprestano a fare un viaggio in Israele possono visitare il sito dell’Unità di Crisi della Farnesina.

Ho bisogno di un adattatore di corrente per un viaggio in Israele?

In Israele la corrente elettrica è a 230 V e 50Hz con prese di tipo C, D e H.

Pertanto a coloro che si apprestano a fare un viaggio in Israele consigliamo di acquistare un adattatore universale di corrente.