Indonesia

Proposti dai nostri esploratori

Tour consigliati e viaggi in Indonesia

Cosa vedere durante un viaggio in Indonesia?

Un viaggio all'interno dell'arcipelago più bello della Terra

Un viaggio in Indonesia significa fare un viaggio nell’arcipelago più grande del mondo e il fascino di questa terra non è presente solamente nei mari che la bagnano, ma anche nelle ricchezze naturalistiche che offre, come la barriera corallina o le foreste tropicali del Borneo, nei vulcani che la modificano e nella fauna che la popola. Le cose da vedere in Indonesia sono tantissime, si passa dalla magica atmosfera della splendida Bali, allo spettacolo dell’isola di Komodo, la metropoli cosmopolita di Jakarta, l’isola di Lombok, il mare cristallino delle Isole Gili ed anche i templi di Yogyakarta.

Tra le cose da fare in Indonesia invece, oltre che godersi il mare e le spiagge offerte dalle Isole Gili o da tutte le altre isole, c’è anche quella di entrare nel caos della vita degli indonesiani, dove potersi sentire come una goccia in mezzo a un mare di persone che sembrano tutte inseguire qualcosa.

Infine, le vacanze al mare in Indonesia quelle belle, quelle desiderate per tutto l’anno: l’Indonesia offre molti mari, come il Mar di Giava, il Mar di Banda, il Mar di Celebes, il Mare delle Filippine, il Mar di Timor e il Mar degli Arafura, tutti meravigliosi, cristallini, con spiagge meravigliose e piccole baie che possono essere incontaminate, ma anche piene di servizi, per soddisfare le esigenze di tutti i turisti.

viaggio-bali-indonesia

Un viaggio in Indonesia è, nell’immaginario di molti, soprattutto un viaggio a Bali. Bali è un’isola meravigliosa, dominata principalmente da due colori: il verde lussureggiante della vegetazione che la ricopre e il turchese del mare, che sono divisi da una cornice bianca dovuta alle meravigliose spiagge bianche che offre questo paradiso.

Una vacanza a Bali è una vacanza dedicata specialmente al turismo balneare e al relax, ma non mancano le occasioni per poter visitare i posti che quest’isola offre, tra natura e tradizioni locali, né quelle per fare un po’ di movimento.

Le cose da vedere a Bali sono legate soprattutto alla cultura popolare: si può fare un giro nelle risaie che ricoprono la maggior parte dell’isola e che fungono da principale perno economico insieme al turismo, ma si possono anche visitare i vari templi presenti sull’isola, come il Pura Besakih e il Pura Luhur Uluwatu, dove si può assistere alle cerimonie religiose.

Gli abitanti di Bali fanno della spiritualità uno dei fattori principali della loro esistenza e, per questo motivo, si trovano molti giardini dove potersi dedicare alla meditazione, ma anche allo Yoga, che si pratica soprattutto nello Yoga Barn, il centro spirituale più famoso dell’isola.

Ma oltre alla cultura e alla spiritualità, Bali è soprattutto relax e vacanze. Essendo di origine vulcanica, l’isola è fornita di SPA dove potersi rilassare e farsi trattare bene dalle mani magiche degli specialisti del benessere, ma oltre a potersi rilassare si può anche godere di un mare meraviglioso dove si possono fare tutte le principali attività balneari, come snorkeling, immersioni, diving e surf. Tra l’altro, è anche possibile nuotare con i delfini che lambiscono le spiagge dell’isola, regalandosi un’emozione unica.

Infine, impossibile non nominare le bellezze naturalistiche di questo posto, che essendo in continua mutazione da centinaia di migliaia d’anni grazie ai vulcani che popolano l’isola (e che possono essere visitati con escursioni non particolarmente impegnative), regala paesaggi mozzafiato, cascate e spiagge segrete che non aspettano nient’altro che essere visitate.

viaggio-in-indonesia

Il viaggio in Indonesia continua con quella che è la sua capitale, che si trova sull’isola di Giava: Jakarta. Questa città rientra nella tipologia delle grandi metropoli del sud est asiatico, in primis per la grande confusione che fa da sottofondo musicale e poi per il grande mix dato dalle culture che, nello scorrere del tempo, si sono susseguite in questo luogo. Grattacieli e palazzi antichi, ma anche monumenti, mostre, musei, giardini botanici, parchi e anche una serie di meravigliose spiagge.

Tra le cose da vedere a Jakarta spicca il Taman Mini Indonesia Indah, un parco molto particolare che rappresenta l’attrazione più famosa di tutta capitale, dove potersi tuffare nella storia e nella cultura dell’Indonesia (oltre che fare un mini tour dell’Indonesia, visto che al suo interno c’è un lago con tutte le miniature dell’arcipelago).

Per soddisfare la sete di cultura, si possono visitare una serie di musei molto interessanti in città, come il National Museum of Indonesia, dove ci sono una marea di reperti archeologici, storici e geografici, e il Jakarta History Museum.

La città inoltre presenta una serie di palazzi molto interessanti, decisamente influenzati dalla cultura indiana e musulmana, come la Dian Al-Mahri Mosque, una moschea stupenda con cupole dorate e giardini rigogliosi. Altri palazzi molto interessanti sono quelli presidenziali, in particolare il Merdeka Palace, dove c’è anche la residenza ufficiale del Presidente della Repubblica.

Lo Stato di Repubblica è qualcosa per cui gli indonesiani hanno lottato, superando la dittatura che era fortemente stabile: per questo, in Piazza della Libertà troverete il monumento Monas, alto 137 metri, sulla cima del quale si può ammirare tutta la città.

Ma le cose da vedere a Jakarta non riguardano solo storia e cultura: un po’ di meritato svago si può realizzare in diversi modi.

Si può andare ad esempio al Sea World Acquarium, dove si possono vedere tantissime specie di fauna marina con lunghe passeggiate sottomarine, oppure si può andare a fare una passeggiata con il proprio partner al Love Bridge e infine, per chi avesse la necessità di lasciarsi andare, si può arrivare ad Ancol Beach, la spiaggia numero uno di Jakarta, dove poter fare un po’ di movida.

Insomma, Jakarta è una capitale da visitare per tanti motivi e che possiede la capacità di soddisfare qualsiasi esigenza!

viaggio-in-indonesia

Dopo Bali e Giava, il nostro viaggio in Indonesia fa tappa su di un’isola che ha una caratteristica veramente unica, ovvero la capacità di prendersi i cuori di chi ci viaggia: Lombok.

Quest’isola, che si trova tra Bali e Sumbawa, non può mancare nel nostro tour dell’Indonesia per varie motivazioni. La prima di queste è senza dubbio la bellezza degli scenari naturalistici che essa offre: l’isola è d’origine vulcanica ed è dominata dal vulcano Rinjani, gigantesco e perfetto per fare un po’ di trekking, grazie ai suoi 3.726 mt d’altezza e la posizione tropicale le regala una vegetazione rigogliosa, con giungle da visitare e paradisi terrestri sul mare. Nel cratere del Rinjani inoltre, dopo aver fatto una bella passeggiata, ci si può immergere nelle sorgenti termali del Segara Anak, un lago di origine vulcanica il quale nome significa “figlio del mare” e che consigliamo perlomeno di visitare.

Infatti a Lombok la maggior parte delle spiagge sono semi deserte, praticamente incontaminate, dove ci si può rilassare ed abbandonare al rumore delle onde e ai suoni della natura: in particolar modo, qui i tramonti sono di una bellezza disarmante. Queste spiagge sono tutte estremamente belle e anche diversamente colorate a causa delle diverse sabbie: tra queste, si consiglia di andare almeno una giornata sulla Pink Beach, dove si possono passare momenti di relax meraviglioso e fare nuotate in mezzo ai pesci, e sulla Seger Kuta, dalla quale baia si può ammirare uno dei tramonti più belli di tutto il mondo.

L’isola è comunque molto popolata, con tre milioni di abitanti circa suddivisi in quattro città, di cui la più grande che prende il nome di Mataram, e quindi le attività e i servizi non mancano.  Una città che si consiglia di visitare è Cakranegara, il centro commerciale dell’isola, dove si può visitare il palazzo Mayurae il Pura Meru, il tempio più importante di tutta l’isola.

La zona turistica più fornita si trova comunque a Senggigi, dove ci sono una serie di insenature dove potersi piazzare e centinaia di strutture dedite al turismo, come bar, ristoranti e locali.

Lombok è un’isola perfetta per gli amanti del turismo balneare che ogni giorno hanno bisogno di una nuova spiaggia, ma per chi fosse ancora più esigente si può perfino cambiare isola: prendendo un’imbarcazione infatti si può andare sulle Gili Islands, che sono delle piccole isolette circondate da coralli dove poter sguazzare liberamente e fare snorkeling e diving.

 

viaggio-in-indonesia

Se l’obiettivo di un turista è fare una vacanza in un mare stupendo, con poca gente intorno e completamente staccato dal mondo, allora un viaggio in Indonesia e specialmente un viaggio nelle Isole Gili è una buona soluzione che si trasforma in ottima scelta.

Vicinissimo a Lombok infatti esiste un piccolo arcipelago costituito da giovani isole, che sono molto briose e che offrono tranquillità, relax, svago, ma anche un bel po’ di attività per staccare dalla vita di tutti i giorni in maniera netta e decisa.

Le Gili Island sono tre: Gili Air e Gili Meno, che sono le più piccole e anche le più tranquille e quindi perfette per chi vuole solo rilassarsi o stare con la famiglia, e Gili Trawangan che invece è un po’ più movimentata e quindi perfetta per i giovani.

In queste isole la possibilità di staccarsi dal mondo attuale è reale sin dal momento che non esistono automobili ne motocicli per spostarsi: si fa tutto a piedi o in calesse, che comunque sono molto economici.

Queste isole sono perfette per una vacanza al mare in Indonesia: qui si può passare una settimana almeno gustando il pesce che viene pescato giornalmente, magari direttamente in spiaggia, prendendo il sole e nuotando in un mare cristallino, turchese, che sembra quasi quello di una piscina.

A Trawangan in particolare ci sono moltissimi ristoranti e locali pronti per sfamare e divertire i turisti e l’atmosfera è decisamente pacifica e rilassata.

Come è stato detto nella descrizione di Lombok, è possibile anche fare snorkeling e diving, con la possibilità di nuotare nella barriera corallina che circonda l’isola. Fare snorkeling non è la sola attività che si può fare qui: le Gili Island sono molto carine e la popolazione molto calorosa e quindi si consiglia di farsi ogni tanto dei giri in biciletta per esplorare l’isola; al termine dei vostri giri, ma anche della giornata al mare, numerose SPA sono pronte a coccolare e a donare nuova energia ai turisti, con esperti di benessere pronti ad accoglierli.

Inoltre, le isole offrono vari mercatini d’artigianato molto suggestivi, dove poter fare acquisti a prezzi veramente irrisori!

viaggio-in-indonesia

Un viaggio in Indonesia spesso coincide con un viaggio in un’isola veramente particolare, che prende le nome dai draghi che la popolano, ovvero i draghi di Komodo.

Proseguendo il nostro tour dell’Indonesia non possiamo non parlare dell’Isola di Komodo, che è considerata una delle sette meraviglie naturali dell’epoca moderna. Come per tutte le altre isole, qui la vegetazione è stupenda, un misto tra quella offerta dalle spiagge tropicali e quella delle foreste tropicali, regalando una serie di paesaggi diversi e una moltitudine di escursioni diverse da fare.

Escursioni che necessitano comunque di una guida, perché esistono degli animali molto caratteristici che non si trovano da nessun’altra parte del mondo: i draghi di Komodo. Questi lucertoloni enormi che possono raggiungere anche più di due metri di lunghezza sono visibili pressoché ovunque, ma in particolar modo anche nel Parco Nazionale di Komodo, ricco di fauna terrestre, all’interno della quale si possono trovare alcune specie che possono lasciare a bocca aperta, e marina.

Un altro modo per osservare da vicino la fauna marina è facendo snorkeling o diving sulle spiagge dell’isola, in particolar modo sulla Pink Beach, che rappresenta la spiaggia più famosa. Se siete fortunati, potrete anche nuotare in mezzo a qualche squalo Balena, che è specie innocua, ma decisamente enorme.

Oltre a Pink Beach, è possibile fare tutto ciò anche a Merah Beach, Batu Bolong e Tatawa.

viaggio-in-indonesia

Situato nell’isola di Borneo, il parco nazionale del Tanjung Puting fa parte di quelle attrazioni imperdibili in un viaggio in Indonesia, specie se si ama il contatto con la natura e si è curiosi di visitare nuovi ecosistemi. Colopolo inserisce questa destinazione nel tour dell’Indonesia per la grande varietà di flora e fauna presenti in questo parco, al quale si accede solo navigando il fiume, e anche per la componente avventuristica che lo contraddistingue, rendendo una semplice gita o escursione per fare trekking in una vera e propria esperienza unica. Qui si possono vedere le scimmie che si spostano con le liane o da ramo a ramo, mentre magari il cielo viene solcato da uccelli di tutti i colori e le acque da coccodrilli e anfibi di tutte le specie, ma il re di questa zona è l’Orangotango, conosciuto dalla popolazione locale come “uomo della foresta”.

In questo parco nazionale le meraviglie che si osservano però pagano un prezzo di spirito di adattamento molto più elevato, perché una cosa è fare trekking, un’altra è realizzare una vera avventura: gli spostamenti sono faticosi e gli insetti tanti, ma per chi voglia mettersi alla prova o superare i propri limiti o lasciare la comfort zone, non c’è nulla di meglio che addentrarsi in questa zona.

viaggio-in-indonesia

Una delle mete alternative più interessanti di un viaggio in Indonesia è Yogyakarta, una città molto vivace dove potersi divertire e dove poter visitare alcuni siti di importanza storica e naturalistica. Nel tour dell’Indonesia Yogyakarta riveste il ruolo di meta alternativa, ma anche per gli indonesiani stessi questa città, figlia di un mix tra antichità e modernità, risulta eccentrica ed è considerata un importante centro culturale ed artistico. Perdersi tra le vie caotiche di questa città, con il rumore delle migliaia di scooter come sottofondo, fa scoprire ad ogni turista la vera cultura millenaria degli indonesiani, ma anche la loro anima gentile, cordiale ed amichevole.

Si consiglia di andare a vedere il Palazzo Reale e il Palazzo dell’acqua, ma anche le moschee e i mercati, dove si possono fare acquisti di ogni tipo, specie per quanto riguarda i prodotti tipici alimentari e d’artigianato. Vicino alla città c’è il sito di Prambanan, protetto dall’UNESCO, dove si trova il più grande tempio indù di tutta l’isola di Java. Altro sito interessante è quello di Borobudur, dove si trova il più grande tempio buddista di tutto il mondo.

INFORMAZIONI RAPIDE:

VALUTA: Rupia Indonesiana
1 EUR = 16.000,00 CFA (circa)

CAPITALE: Jakarta

LINGUA: Indonesiano

FUSO ORARIO: da +6 a +8 Ore rispetto l’Italia.

VISTI: Nessuno se si soggiorna per motivi di turismo meno di 30 giorni. Obbligatorio solo il passaporto con 6 mesi di validità.

RELIGIONE: Islam (87%), Cristianesimo (8%), Indù (2%), altre.

VACCINAZIONI: Il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio invece solo se si proviene da paesi a rischio trasmissione.

Caldo tutto l'anno, il periodo migliore però è da Giugno ad Ottobre

Quando andare in Indonesia?

L’Indonesia è un arcipelago molto vasto, tagliato dall’Equatore. Per questo il clima dell’Indonesia è differente a seconda della zona che si attraversa, con la parte occidentale sub equatoriale, quella centrale equatoriale e quella a sud più tropicale. Il meteo dell’Indonesia è quindi facile da definire, seppur caldo per tutto l’anno con alcuni periodi con picchi di piogge e altri con un meteo più stabile.

Se decideste di affrontare un tour dell’Indonesia il periodo migliore è quello che va da Luglio ad Agosto, mentre se l’obiettivo è la zona a sud dell’Indonesia, ovvero dove c’è Bali, il periodo migliore si estende da Giugno ad Ottobre.

LA NOSTRA VALUTAZIONE PER MESE

Gennaio ☀️
Febbraio ☀️☀️
Marzo ☀️☀️☀️
Aprile ☀️☀️☀️
Maggio ☀️☀️☀️☀️
Giugno ☀️☀️☀️☀️☀️
Luglio ☀️☀️☀️☀️☀️
Agosto ☀️☀️☀️☀️☀️
Settembre ☀️☀️☀️☀️
Ottobre ☀️☀️☀️☀️
Novembre ☀️☀️
Dicembre ☀️

Cosa c'è da sapere prima di partire per un viaggio in Indonesia

Indonesia: Domande Frequenti

Quali documenti mi servono per un viaggio in Indonesia?

Per un viaggio in Indonesia è necessario il passaporto con una validità` residua di almeno 6 mesi per soggiorni turistici con durata inferiore ai 30 giorni. Si raccomanda di possedere il passaporto in buono stato e di portarlo sempre con sè durante il viaggio nel Paese.

Consigliamo di visitare questo sito per tutte le informazioni utili prima di intraprendere un viaggio in Indonesia.

Devo fare vaccinazioni obbligatorie per un viaggio in Indonesia?

Per un viaggio in Indonesia è obbligatorio il vaccino contro la febbre gialla solo per i viaggiatori che provengono da Paesi a rischio trasmissione della malattia.

Per ulteriori informazioni sulla situazione sanitaria, coloro che si apprestano ad intraprendere un viaggio in Indonesia possono visitare il sito dell’Unità di Crisi della Farnesina.

Posso comprare una scheda SIM in Indonesia per connettermi a Internet?

Durante un viaggio in Indonesia si avrà sicuramente la necessità di connettersi ad Internet, molte attività commerciali e tutti gli alberghi nei centri turistici dispongono di WI-FI a cui ci si può connettere.

Chi fosse invece interessato ad acquistare una Scheda SIM con una pacchetto dati per la connessione ad internet in 4G può farlo tranquillamente già all’arrivo in aeroporto. Tra le tante compagnie presenti nel paese, consigliamo di acquistare la SIM di Telkomsel che con poco più di una decina di euro permette di acquistare ottimi pacchetti.

Necessario e sempre richiesto quando si acquista una Scheda SIM in Indonesia è il passaporto.

Devo acquistare un'assicurazione sanitaria per un viaggio in Indonesia?

Per un viaggio in Indonesia e per qualunque paese al di fuori della comunità europea si consiglia di stipulare prima della partenza un’assicurazione medica e sul bagaglio.

Tutti i viaggi proposti e venduti da Colopolo.it e quindi anche i viaggi in Indonesia comprendono nel prezzo sempre un’assicurazione medica e bagaglio.

Ovviamente c’è possibilità di stipulare polizze assicurative di viaggio ad hoc per qualsiasi esigenza.

È pericoloso viaggiare in Indonesia?

Fare un viaggio in Indonesia è abbastanza sicuro, tuttavia si registrano alcuni episodi di criminalità come rapine e furti pertanto si consiglia di prestare sempre la massima cautela e attenzione evitando di ostentare oggetti di valore e soldi.

Per tutte le informazioni specifiche in merito alla sicurezza coloro che si apprestano a fare un viaggio in Indonesia possono visitare il sito dell’Unità di Crisi della Farnesina.

Ho bisogno di un adattatore di corrente per un viaggio in Indonesia?

In Indonesia la corrente elettrica è a 230V e 50Hz con prese di tipo C, F e G.

Sebbene si possano usare le stesse prese di corrente per stare sicuri il nostro consiglio è quello di acquistare comunque un adattatore universale di corrente così da non avere alcun tipo di problema.