Argentina

Proposti dai nostri esploratori

Tour consigliati e viaggi in Argentina

Cosa vedere durante un viaggio in Argentina?

Un paese incredibile per un viaggio indimenticabile

L’Argentina, considerata la nazione più vicina all’Italia grazie alla grande affluenza di emigranti, rimane una delle nazioni più magiche dell’America meridionale. Il viaggio in Argentina rappresenta la meta da sogno degli amanti del trekking, i quali vogliono decidere di cimentarsi con uno degli itinerari da sogno per tutti gli appassionati di questo sport: il tour della Patagonia.

Il tour dell’Argentina significa soprattutto Tour della Patagonia per la maggior parte dei viaggiatori: un viaggio avventuroso, immersi in un territorio incontaminato dalla presenza umana, dove solamente i rumori del vento e degli animali spezzano un silenzio che troverete magico. Grandi montagne, ghiacciai, laghi salati, cascate, steppe aride, balene, orche, foche, leoni marini, particolari specie di uccelli, di roditori e anche di lama sono qui, ad aspettarvi, in una terra che affascina da sempre i viaggiatori per i suoi grandi spazi selvaggi e la sua biodiversità.

Ma le cose da vedere in Argentina non si fermano solamente alle esperienze naturalistiche: città come Buenos Aires meritano di entrare nel vostro tour dell’Argentina, perché possono regalarvi emozioni coinvolgenti, come la possibilità di provare ad imparare il tango in uno dei club più antichi di questa città.

Non solo natura e cultura quindi, l’Argentina è anche arte ed architettura, considerando che alcuni tra i più celebri architetti del mondo vengono proprio da questo paese, dove hanno lasciato il loro segno inconfondibile.

Ma anche tango, l’amore per il calcio, l’arte e la passione negli occhi delle persone che vivono queste terre e queste città e le loro prelibatezze, la maggior parte a base di sangue, che animano stomaci e muscoli: questa è l’Argentina.

Conosciuta come “La regina della Plata”, Buenos Aires, capitale dell’Argentina, è una delle più grandi città del Sud America dove diverse civiltà emigrate da ogni parte del mondo, soprattutto dall’Italia, si sono incontrate per costruirne la sua anima, prettamente latina e calda, e dove le passioni sono vissute in maniera esagerata.

Buenos Aires è la città del Tango: ovunque, per le strade, respirerete la passione dei cittadini per questo ballo, da cui proviene anche la sensualità che emana la città stessa.

Buenos Aires è suddivisa in quartieri, ognuno dei quali presenta una propria anima. Abbiamo la Recoleta, uno dei quartieri più antichi in città, conosciuto anche con l’appellativo di “barrio parisino”. Un altro quartiere imperdibile è la Boca, contaminato dagli emigrati genovesi, che si trova intorno al porto e che mantiene un aspetto molto europeo, con edifici colorati che ospitano anche i più vecchi club di tango della città.

Il più grande barrio della città invece prende il nome da una località italiana, Palermo, dove vi sembrerà di stare in Italia: questo quartiere è suddiviso in due parti che sono Palermo Soho, molto giovanile e pieno di locali, e Palermo Hollywood, dove abitano molte celebrità della TV locale. Inoltre, sempre a Palermo, c’è un bel planetario da visitare.

Se invece siete stufi di vedere cosa hanno combinato i nostri emigrati, potreste andare a San Telmo, il quartiere più multietnico della città, che ricorda soprattutto l’Europa dell’est: qui troverete tratti tipicamente balcanici, sia nella popolazione che nell’architettura, e potrete anche visitare gallerie d’arte contemporanea e il mercatino delle pulci.

A proposito di arte, meritano un’occhiata il Museo d’Arte Moderna e il Museo d’Arte Contemporanea che sono uno vicino all’altro e che potrete visitare con mezza giornata; il Museo Nazionale di Belle Arti di Buenos Aires, il Museo Malba dove troverete esclusivamente opere latinoamericane e il Teatro Colon, considerato tra i cinque teatri più importanti del mondo e progettato da architetti italiani.

Oltre a questi quartieri, vi consigliamo di passare a Plaza de Mayo e Puerto Madero, dove incontrerete l’anima moderna di Buenos Aires, la Floralis Generica, opera di Eduardo Catalano, e la Torre Monumental.

Infine, dovete sapere che Buenos Aires è la città della carne, cotta secondo le tradizioni locali che affondano in quelle italiane e spagnole, che vi consigliamo di provare.

viaggio-in-argentina

Situata sulla costa atlantica dell’Argentina a 1.500 km da Buenos Aires e vicina alla Patagonia, la Penisola Valdes rappresenta una delle riserve più importanti di fauna marina e avicola del mondo e anche una delle principali attrattive naturalistiche presenti in Argentina.

In questa fascia di terra, principalmente arida, potrete anche trovare due laghi salati che rappresentano il punto più basso di tutto il Sud America, arrivando a 4° mt. sotto il livello del mare. Dichiarata Patrimonio dell’UNESCO nel 1999, questa penisola è abitata unicamente dagli animali, che potrete vedere liberi oppure negli allevamenti dove sono preservati. Nell’entroterra potrete anche osservare molte specie di uccelli che sono presenti solo in questa zona del mondo, come i Nandù uccelli enormi che superano il metro e mezzo di altezza; i guanachi una particolare specie di lama; e i maras mammiferi particolari che assomigliano alle nostre lepri, ma che sono della famiglia dei roditori.

Esiste solo un piccolo villaggio nella riserva, Puerto Piramides, che si affaccia sul Golfo Nuevo, dove poter fare rifornimento per le vostre escursioni. Nel Golfo Nuevo è concentrata la maggior parte degli animali protetti, come le Balene Franche, le foche sudamericane, i Mirounga, che sono elefanti marini e le orche.

La penisola Valdes è quindi un luogo particolare, adatto per gli amanti del trekking che non resistono alla curiosità di cimentarsi con territori nuovi e con specie animali mai viste finora, ma anche per chi ha bisogno di riempire gli occhi con scenari nuovi: per questo, vi consigliamo di passare per la Caleta Valdes; Punta Piramide dove potrete scorgere le balene in lontananza; la spiaggia Doradiglio dove potrete vederle da più vicino e la riserva naturale di Punta Tombo dove invece potrete vedere mezzo milione di pinguini giocare e socializzare tra loro.

viaggio-in-argentina

Capoluogo della Provincia di Terra del Fuoco, dell’Antartide e delle Isole dell’Atlantico del Sud, Ushuaia è la città più a sud di tutto il mondo. Oltre a distinguersi per la sua posizione geografica incredibile, immersa com’è tra mare, ghiacciai, selve e montagne, questa città è famosa per la sua fauna caratteristica composta da foche, castori, orchi e volatili particolari di queste zone.

Affacciata sulle acque del canale Beagle, con i monti Martial a farle da protezione, Ushuaia regala momenti di magia anche per sua posizione che le permette, nelle giornate di dicembre, di avere luce anche nelle ore notturne.

Tutte queste caratteristiche la rendono una base perfetta per gli amanti delle escursioni naturalistiche e del trekking, che possono anche visitare il parco nazionale Lapataia. Inoltre è possibile anche realizzare tour via mare e crociere che permettono di visitare le acque vicine all’Antartide. Infine consigliamo di farvi un giro con il Tren del Fin del Mundo, caratteristico treno con il quale è possibile attraversare questo meraviglioso territorio.

Se invece decidete di rimanere in città, anche qui le attrazioni non mancano, come il Museo del Fin del Mondo, il Museo Maritimo e la Plaza Malvinas Islands.

viaggio-in-argentina

Nei pressi della confluenza del fiume Iguazù con il Paranà, sorge una città che prende il nome di Puerto Iguazù. Questa città è molto visitata dai turisti che affrontano un viaggio in Argentina, perché è molto vicina a una Riserva Naturale che prende il nome dallo stesso fiume, all’interno del quale troverete un meraviglioso spettacolo naturale: le cascate dell’Iguazù.

Nella città però troverete tutto ciò che occorre al turismo: locali, ristoranti, club e musei, oltre che una famosa fiera artigianale, ottime per staccare un pochino dalle escursioni naturalistiche, che sono il principale motivo per cui un turista decida di affacciarsi in questa parte dell’Argentina.

Situato al confine tra Brasile ed Argentina infatti sorge il Parco Nazionale dell’Iguazù, Patrimonio UNESCO, dove la natura offre uno spettacolo unico al mondo. La fauna del parco comprende giaguari, tapiri, ocelot, giaguari, formichieri, aquile della foresta, tucani, coati e parecchie specie di farfalle, mentre la flora e la vegetazione sono tipiche delle foreste tropicali.

L’attrazione principale però riguarda il complesso di cascate formate dall’Iguazù: 275 cascate con altezze fino a 70 mt. distribuite lungo 2,7 km di lunghezza del fiume, che vanno a creare un ecosistema unico al mondo, che vi lascerà a bocca aperta.

Visitando le cascate, vi consigliamo di osservare la Garganta del Diablo, una gola a forma di U lunga 700 mt e profonda 150 mt.: a dir poco mozzafiato.

viaggio-in-argentina

Situato nel parco nazionale Los Glaciares esiste un ghiacciaio che è uno dei pochi al mondo in continuo e rapido avanzamento: il Perito Moreno.

Alimentato dal Campo de Hielo Sur, la terza riserva d’acqua dolce al mondo dopo i Poli, questo ghiacciaio di 250 kmche avanza alla velocità di due metri al giorno è considerato (non ufficialmente) l’ottava meraviglia del mondo naturale.

Il motivo del suo avanzamento è dato dal fatto che la pressione che esercita il suo peso sul lago ghiacciato crei un cuscino d’acqua che permette al ghiacciaio stesso di muoversi, restituendo uno dei pochi ghiacciai che resistono al riscaldamento globale e uno spettacolo unico agli occhi degli escursionisti.

Ogni 4 o 5 anni il ghiacciaio raggiunge l’altra sponda del Lago Argentino formando una diga naturale che separa le due parti di lago: tutto ciò fa salire il livello dell’acqua della parte del lago chiamata “Brazo Rico” fino all’altezza massima di 30 mt, portando a crolli di blocchi e ad esplosioni verso l’esterno di enormi iceberg che poi si perderanno nel Canal de Los Tempanos.

La base per le escursioni al Perito Moreno è rappresentata da El Calafate, questa città che nasce come piccolo rifugio per i commercianti di lana, ha trovato il suo sviluppo grazie alla promozione dei parchi naturali nella regione della Patagonia ed è uno dei tanti punti di partenza per le escursioni all’interno di questa fredda e incontaminata regione del mondo. La cittadina è molto piccola e concentrata praticamente lungo l’Avenida del Libertador San Martin, dove troverete ristoranti, negozi per shopping e guide turistiche. Ma prima di avventurarvi nell’esplorazione, vi consigliamo di andare a visitare il Glaciarum a El Calafate, un interessante museo dove potrete osservare la storia della Patagonia e comprendere il funzionamento dello stesso ghiacciaio. 

viaggio-in-argentina

Nel Golfo Nuevo, protetta dalle penisole Valdes e da Punta Nieves, c’è la città di Puerto Madryn.

Puerto Madryn può essere la base ideale per visitare la penisola Valdes, ma la stessa città offre alcune opzioni per potervi trascorrere del tempo. Infatti, Puerto Madryn è una città balneare, occupata dagli argentini nel periodo dell’estate australe e quindi ricca di servizi e infrastrutture e anche se l’acqua è fredda, potrete lo stesso passeggiare lungo le spiagge della città, alla ricerca di qualche coda di balena che magari può ergersi al largo della costa.

L’interesse principale di questa città è infatti destinato agli amanti delle escursioni naturali, data la sua posizione nella regione della Patagonia: da qui, come abbiamo detto poco fa, partono le spedizioni per Valdes e Punta Nieves e potrete trovare dei tour organizzati a prezzi accessibili.

Oltre alle escursioni, da qui partono crociere per l’esplorazione del golfo e l’avvistamento delle balene e tour privati con possibilità di immersioni con i leoni marini.

INFORMAZIONI RAPIDE:

VALUTA:  Peso Argentino
1 EUR = 43,7 ARS (circa)

CAPITALE: Buenos Aires

LINGUA: Spagnolo

FUSO ORARIO: -4 Ore rispetto l’Italia.

VISTI: Nessuno. Necessario solo il passaporto per soggiorni inferiori ai 3 mesi.

RELIGIONE: Cristianesimo (97%), altre.

VACCINAZIONI: Nessuna.

Da Novembre a Marzo il periodo migliore

Quando andare in Argentina?

Il clima dell’Argentina è suddiviso principalmente in tre zone climatiche: a nord è di tipo sub-tropicale; nella zona centrale, compresa la zona di Buenos Aires, il clima è temperato con temperature accettabili per tutto l’anno (max 30° nell’estate australe); e a sud, compresa la Patagonia e la Terra del Fuoco, il clima è molto rigido.

Se decideste di affrontare un tour dell’Argentina e della Patagonia, il periodo migliore per farlo è quello dell’estate australe, dove le temperature sono meno rigide e quindi piacevoli per le vostre escursioni e per fare trekking. Il meteo in Argentina in quel periodo inoltre non prevede particolari precipitazioni e quindi non incorrereste in acquazzoni che rischiano di rovinare le vostre giornate.

Per un viaggio in Argentina quindi il periodo che vi consigliamo è quello compreso tra Novembre e Marzo.

LA NOSTRA VALUTAZIONE PER MESE

Gennaio ☀️☀️☀️☀️☀️
Febbraio ☀️☀️☀️☀️☀️
Marzo ☀️☀️☀️☀️☀️
Aprile ☀️☀️☀️☀️
Maggio ☀️☀️☀️
Giugno ☀️☀️☀️
Luglio ☀️☀️
Agosto ☀️☀️
Settembre ☀️☀️
Ottobre ☀️☀️☀️
Novembre ☀️☀️☀️☀️
Dicembre ☀️☀️☀️☀️☀️

Cosa c'è da sapere prima di partire per un viaggio in Argentina

Argentina: Domande Frequenti

Quali documenti mi servono per un viaggio in Argentina?

Per un viaggio in Argentina è necessario solo il passaporto in corso di validità.

Consigliamo comunque di visitare questo sito per tutte le informazioni utili prima di intraprendere un viaggio in Argentina.

Devo fare vaccinazioni obbligatorie per un viaggio in Argentina?

Per un viaggio in Argentina non è obbligatoria alcuna vaccinazione.

Per ulteriori informazioni sulla situazione sanitaria, coloro che si apprestano ad intraprendere un viaggio in Argentina possono visitare il sito dell’Unità di Crisi della Farnesina.

Posso comprare una scheda SIM in Argentina per connettermi a Internet?

Durante un viaggio in Argentina si avrà sicuramente la necessità di connettersi ad Internet, tutte le attività commerciali e gli alberghi nelle grandi città dispongono di WI-FI di buona qualità a cui ci si può connettere.

Ma a chi volesse essere connesso durante il proprio viaggio in Argentina anche quando si è fuori dalle strutture dove si soggiorna può essere conveniente comprare una scheda SIM con un piano di connessione ad Internet in 4G ma purtroppo non sempre si ha una copertura ottimale visto che questa tecnologia è arrivata da poco nel paese. Si può comunque comprare una scheda SIM dei 3 operatori: Movistar, Personal e Claro a qualche decina di euro e poi aggiungere un pacchetto dati per la navigazione. Ma molto probabilmente la copertura e il funzionamento non risulterà spesso soddisfacente, soprattutto fuori dai grandi centri urbani.

Indispensabile per acquistare una Scheda SIM in Argentina è il documento di riconoscimento.

Devo acquistare un'assicurazione sanitaria per un viaggio in Argentina?

Per un viaggio in Argentina e per qualunque paese al di fuori della comunità europea si consiglia di stipulare prima della partenza un’assicurazione medica e sul bagaglio.

Tutti i viaggi proposti e venduti da Colopolo.it e quindi anche i viaggi in Argentina comprendono nel prezzo sempre un’assicurazione medica e bagaglio.

Ovviamente c’è possibilità di stipulare polizze assicurative di viaggio ad hoc per qualsiasi esigenza.

È pericoloso viaggiare in Argentina?

Fare un viaggio in Argentina è piuttosto sicuro, bisogna solo prestare particolare attenzione nell’immensa Provincia di Buenos Aires ed in alcuni centri urbani, in particolare a Rosario infatti si registrano fenomeni diffusi di criminalità /micro-criminalità. Per i turisti in difficoltà è stato attivato il numero verde a carattere nazionale 0800 999-5000 (Comisaria del Turista) con operatori plurilingue, attraverso il quale ci si può rivolgere alla Polizia per denunciare casi di rapina, furto o altri reati.

Per tutte le informazioni specifiche in merito alla sicurezza coloro che si apprestano a fare un viaggio in Argentina possono visitare il sito dell’Unità di Crisi della Farnesina.

Ho bisogno di un adattatore di corrente per un viaggio in Argentina?

In Argentina la corrente elettrica è a 220 V e 50Hz con prese di tipo C e I.

Pertanto a coloro che si apprestano a fare un viaggio in Argentina consigliamo di acquistare un adattatore universale di corrente.